TARANTO – Il nuovo reparto di Pneumologia a Taranto risponde alle esigenze della collettività e rappresenta un grande obiettivo raggiunto nel campo della salute. Appena inaugurato presso la struttura ospedaliera Moscati della città di Taranto alla presenza del Presidente della Regione Michele Emiliano, il nuovo reparto conta 10 posti letti disponibili ma l’obiettivo è di portarli presto a 20. Il reparto sarà diretto dal dottor Giancarlo D’Alagni e punta a una completa integrazione tra ospedale e territorio.

Il supporto territoriale per il reparto di Pneumologia a Taranto

Medici e infermieri territoriali collaboreranno nel reparto di pneumologia a Taranto in modo da garantire al paziente maggiore integrazione, puntando a un ricovero soddisfacente che parte dalla presa in carico al supporto assistenziale. Sarà possibile raggiungere i degenti presso i loro domicili, così da mettere in atto deospedalizzazione anticipata e preventiva e ottimizzare il numero di posti letto disponibili. L’apertura del reparto è un vero e proprio evento per la città di Taranto, che ne aveva davvero bisogno.

Il reparto di Pneumologia a Taranto ha colmato un vuoto assistenziale

Grazie alla creazione dell’Unità Ospedaliera di Pneumologia a Taranto è stato quindi colmato un vuoto di assistenza e ha offerto anche nuovi posti di lavoro ad altri professionisti, fino a un totale attuale di 20, che sono stati assunti in base alle loro particolari esperienze avvenute in rapporti con soggetti svantaggiati. I soggetti svantaggiati godranno di un supporto continuo grazie al partenariato tra la struttura ospedaliera del Moscati e soprattutto del Dipartimento di Salute Mentale della Asl di Taranto, con enti esterni. Presso l’ospedale Moscati è stato anche ridefinito il reparto di oncologia, in qualità di hub del Dipartimento Oncologico Jonico Adriatico e sono stati inseriti i Gruppi di Patologia Multidisciplinare che permetteranno al paziente di avere in un’unica seduta la valutazione polispecialistica e la presa in carico.