Novità per la cartapesta massafrese: la conferenza stampa

La bella notizia dell'arrivo dei capannoni è stata ufficializzata nel corso dell'incontro con la stampa.

0
132
massafra, carnevale

MASSAFRA – «Una risorsa importantissima per Massafra ed un salto di qualità per il suo Carnevale». Così ha esordito il sindaco Fabrizio Quarto il suo intervento aprendo la conferenza stampa convocata ieri 2 ottobre a Palazzo De Notaristefani per annunciare un’importante novità per Massafra.

La buona notizia è che si è posta la prima pietra per raggiungere l’obiettivo di permettere ai maestri cartapestai di lavorare nei tanto auspicati capannoni da destinare alla lavorazione della cartapesta.

La Sezione Competitività e Ricerca dei Sistemi Produttivi dell’Assessorato allo Sviluppo Economico della Regione Puglia, con proprio atto, ha finanziato una serie di progetti per l’Area di Sviluppo Industriale, tra i quali, in maniera considerevole, quello per l’acquisto e la ristrutturazione di capannoni per il “Carnevale di Massafra“.

«Il carnevale – ha sottolineato Quarto – ha resistito per decenni alla grave lacuna della mancanza delle strutture per la lavorazione della cartapesta, grazie all’ attaccamento al carnevale da parte dei maestri cartapestai. La filiera della cartapesta può essere un’attività produttiva importante per il nostro territorio con l’opportunità di nuovi posti di lavoro. L’atto firmato da Borraccino è la posa della prima pietra per il futuro del carnevale.»

Quarto, con enorme soddisfazione ha, tra l’altro, descritto l’iter che ha portato alla ratifica dell’atto regionale: «Il risultato raggiunto è frutto di una sinergia tra enti. L’ASI di Taranto bandirà una gara d’appalto per l’acquisto di un capannone che sarà destinato alla lavorazione della cartapesta il quale sarà parte del patrimonio del comune di Massafra. La regione Puglia metterà a disposizione un cospicuo finanziamento che coprirà le spese di rifunzionalizzazione dell’immobile per soddisfare le esigenze dei maestri cartapestai.»

Sentito il ringraziamento del primo cittadino all’assessore regionale Borraccino: «Ringrazio in modo particolare l’assessore regionale allo Sviluppo Economico Mino Borraccino per aver compreso pienamente quanto fosse importante la struttura per sviluppare la filiera della cartapesta a Massafra. È stato un gioco di squadra – ha sottolineato il Quarto – che ha coinvolto anche l’ASI.»

«Da parte nostra – ha affermato il presidente del Consorzio ASI Costanzo Carrieri ci doveva essere una risposta significativa, dopo anni di sacrificio, a sostegno del carnevale massafrese e della filiera della cartapesta. Tra le ASI, quella della provincia di Taranto è stata l’unica, in sede di partecipazione al bando regionale, ad aver fatto leva sull’industria culturale. A breve sarà firmato l’atto con la Regione Puglia per lo stanziamento del finanziamento (2,5 milioni di euro ndr) necessario a far partire l’evidenza pubblica con manifestazione di interesse per l’acquisizione e gestione di capannoni da cedere al Comune di Massafra per il rilancio del suo Carnevale.»

L’assessore alle Attività Produttive Raffaello Di Bello ha definito l’atto regionale «un risultato storico per rilanciare il Carnevale, con attività che durino per tutto l’anno.» Anche da Di Bello un ringraziamento all’assessore Borraccino per il grande impegno profuso.

L’assessore regionale Mino Borraccino ha sottolineato come questi risultati si costruiscono con un affiatato gruppo di lavoro composto da da Regione, Comune e consorzio ASI. «Abbiamo puntato – ha precisato Borraccino – sull’industria culturale scrivendo una pagina storica per il Carnevale di Massafra, creando nuovo sviluppo per la filiera economica della cartapesta che significa business ed occupazione. Il risultato raggiunto – ha concluso l’assessore regionale – è un “risarcimento” per il passato, con un presente e un futuro ricchi di soddisfazioni.»

Soddisfatti anche i maestri cartapestai che finalmente vedranno il loro più grande desiderio diventare realtà.