Nuovo DPCM: come muoversi tra le regioni

Per ognuna di queste aree sono previste diverse restrizioni alla mobilità ed ai viaggi.

Nuovo DPCM regioni

Il nuovo DPCM del 3 Novembre 2020 ha introdotto la classificazione delle regioni italiane in 3 aree di rischio identificate dai colori giallo, arancione e rosso. Per ognuna di queste aree sono previste diverse restrizioni alla mobilità ed ai viaggi.

Informazioni utili rispetto agli spostamenti tra le varie regioni

Area Gialla: è consentito spostarsi tra Regioni appartenenti a questa zona, tranne durante gli orari del coprifuoco nazionale.

Area Arancione: è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita da una Regione all’altra e da un Comune all’altro salvo situazioni di comprovata necessità (lavoro, studio, salute, ritorno alla propria abitazione) per le quali occorre presentare un’autodichiarazione. E’ vietato inoltre ogni spostamento durante il coprifuoco nazionale.

Area Rossa: è vietato ogni spostamento da una Regione all’altra, da un Comune all’altro ed anche all’interno del proprio Comune se non per situazioni di comprovata necessità (lavoro, studio, salute, ritorno alla propria abitazione) per le quali occorre presentare un’autodichiarazione.

Coprifuoco Nazionale: è attivo per tutte le aree dalle 22:00 alle 5:00 del mattino; durante questo periodo, sono vietati tutti gli spostamenti salvo situazioni di comprovata necessità (lavoro, studio, salute, ritorno alla propria abitazione) per le quali occorre presentare un’autodichiarazione.

Regioni suddivise per aree di criticità

Attualmente, in base alle Ordinanze del Ministro della Salute del 4, 10, 13, 19, 20, 24 e del 27 (rinnovo e modifica della classificazione) novembre, sono ricomprese:

Nell’Area gialla: Lazio, Liguria, Molise, Provincia autonoma di Trento, Sardegna, Sicilia, Veneto.

Nell’Area arancione: Basilicata, Calabria, Emilia Romagna, Friuli Venezia Giulia, Lombardia, Marche, Piemonte, Puglia, Umbria.

Nell’Area rossa: Abruzzo, Campania, Provincia autonoma di Bolzano, Toscana, Valle d’Aosta.