Opera d’arte murale al reparto di Pediatria del SS Annunziata di Taranto dell’artista Silvio Irilli

Progetto rivolto ai piccoli pazienti ricoverati negli ospedali, per rendere gli ambienti più allegri e accoglienti.

0
232
SS Annunziata di Taranto colorato dall'artista Silvio Irilli
Riconoscimento Editoriale: Pagina Facebook / Ospedali Dipinti

TARANTO – Venerdì 11 ottobre alle ore 11:00 avverrà l’inaugurazione del progetto “Un mare di colori per i nostri bimbi”, alla presenza del direttore generale dell’Asl Taranto Stefano Rossi.

Il progetto è stato realizzato grazie alla raccolta fondi avviata da Intesa Sanpaolo nelle filiali della Puglia e delle regioni del sud Italia.

L’iniziativa nasce dalla collaborazione tra l’associazione “Simba” che sostiene i piccoli ammalati e le loro famiglie e “Ospedali Dipinti”.

Il prossimo 11 ottobre interverranno all’inaugurazione anche il presidente Deborah Cinquepalmi e alcuni rappresentanti dell’associazione “Simba” e anche quelli delle filiali di Intesa San Paolo.

il Progetto “Ospedali Dipinti”, nato nel 2012, è un’idea del pittore Silvio Irilli. L’obbiettivo è quello di rendere gli ambienti ospedalieri rilassanti e allegri, specialmente gli occhi dei bambini. Per questo motivo, l’artista sceglie soggetti adatti ai più piccini, come gli animali.

Il mondo fantastico che esce dalla mano del’artista, va a ricreare un immaginario piacevole per il piccolo paziente, che viene distratto dalla malattia, rendendo meno dolorose le terapie.

L’artista Silvio Irilli è famoso in tutto il mondo. Sono suoi i dipinti sul soffitto dell’acquario più grande del mondo ad Atlanta, negli Stati Uniti e anche la copertura dei 500 mq del Reparto di Radioterapia dell’Ospedale Policlinico “Gemelli” di Roma.

Presso l’ospedale SS. Annunziata di Taranto, l’artista ha voluto trasformare la sala in un acquario, utilizzando colori vivaci e disegnando personaggi fantastici.

Silvio Irilli si augura che i piccoli pazienti possano sentirsi immersi nel mare e dimenticare dove si trovano realmente.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui