Osservatorio Galene: incontro mitilicoltori

Incontro tra i mitilicoltori per definire nuove strategie per il territorio jonico

0
63
osservatorio
Riconoscimento editoriale: RitaE / Pixabay.com

TARANTO – Si è tenuto un nuovo incontro dell’Osservatorio Galene per capire come sta andando la mitilicoltura a Taranto.

La filiera della mitilicoltura è molto importante per il territorio jonico. Per questo, alla Prefettura era stato istituito l’Osservatorio Galene, che ora volge alle sue conclusioni.

Gli esponenti della filiera si sono incontrati con la Presidenza di Leonardo Giangrande, che è anche il presidente della Confcommercio. I temi all’ordine del giorno sono stati:

  • le criticità del settore,
  • le concessioni,
  • il Piano delle Coste,
  • l’azione amministrativa del Comune.

“Adesso dobbiamo compiere l’ultimo miglio: occorre approvare il Piano delle Coste e il regolamento di gestione ed uso delle acque del Mar Piccolo”.

Così ha commentato Leonardo Giangrande. Infatti, secondo Giangrande, c’è già la mappatura di tutti gli operatori e da lì poi si passerà alle concessioni.

In più, si è già organizzato il punto di sbarco. Una volta completate queste operazioni, si potrà pensare al marketing e a eventi per valorizzare questa importante attività commerciale.

All’incontro era presente anche il commissario straordinario Vera Corbelli. Soddisfazione è stata espressa anche dal prefetto Demetrio Martino, che ha salutato tutti i partecipanti.

Infatti, il ruolo della Prefettura è quello di coordinamento. In particolare, sono 8 i gruppi di lavoro che si sono divisi per settori. Quali sono?

  1. Gestione integrata delle zone costiere;
  2. patrimonio culturale marino e costiero;
  3. filiera produttiva legate all’economia del mare;
  4. turismo e attività sportive;
  5. portualità, logistica e trasporti;
  6. biotecnologie;
  7. sicurezza e legalità;
  8. salute e ambiente.

Tantissimi gli enti coinvolti. Eccone alcuni:

  • Prefettura;
  • Comune di Taranto;
  • Asl;
  • Confcommercio;
  • Cnr-irsa;
  • Agrital;
  • Legacoop;
  • Federcoopesca;
  • Unci agroalimentare;
  • Unicoop.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui