TARANTO – Gli scavi archeologici in via Maturi effettuati dopo la scoperta dovuta alla messa in opera nella zona per la nuova condotta di E-distribuzione, sono stati condotti dalla dottoressa Laura Masiello coadiuvata dalla sopraintendenza e anche dal dottor Mimmo Pace archeologo della società Novelune.

Lo scavo a portato alla luce una sepoltura a camera con l’intero corredo funerario ancora intatto.

La scoperta ha aggiunto nuovi elementi alla storia archeologica di Taranto e questi in occasione della giornata nazionale dell’archeologia saranno presentati anche alla stampa nell’ex convento Sant’Antonio.