Statte: nuovo canile sanitario in un’area confiscata alla mafia

Statte un'immobile confiscato alla mafia diventerà presto il nuovo canile comunale.

0
139
canile sanitario

STATTE – Sono partiti il lavoro per il nuovo canile sanitario di Statte, che sorgerà al posto dell’Italferro Sud, un immobile che nel 2009 era stato confiscato alla mafia. L’area di oltre 3 mila metri quadri a breve (tra circa 300 giorni) potrà ospitare 114 cani.

Il cantiere finanziato dalla Puglia è il primo progetto su beni che sono stati confiscati alla mafia. Il sindaco di Statte, Andrioli ha affermato: sono 892 mila euro a valere, su una dotazione dell’Azione 9,14 relativa agli interventi dedicati alla diffusione della legalità. Un sistema che consente all’ente civico di dotarsi di un eccellenza e affrontare così il problema dell’abbandono dei cani.

Il canile sanitario verrà dotato di spazi per il ricovero, aree esterne per lo sgambettamento, servizi e centro per le cure veterinarie. L’assessore dell’ambiente Miccoli commenta: restituire un patrimonio confiscato alla mafia agli usi civici permette di colpire gli interessi della delinquenza, e di riabilitare una zona di territorio che per troppo tempo è stato associato proprio alla malavita.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui