MARTINA FRANCA – Gli studenti del Liceo Tito Livio si sono incontrati con l’associazione Salam per discutere di un tema importante come quello delle migrazioni causate dal riscaldamento globale.

Meta ideale diventa l’Europa per molte persone che sono spinte dalla ricerca di un clima ideale dove potere vivere. Sono i migranti ambientali coloro che rappresentano una tipologia di migrazione.

L’incontro è stato caratterizzato da tre momenti in cui sono stati affrontati dei punti importanti riguardanti le migrazioni.

Primo punto, gli aspetti legali e di diritto internazionale;

Il secondo punto, è stato affrontato con la presenza di alcuni rifugiati che hanno raccontato la loro esperienza e i problemi legati all’agricoltura e ai cambiamenti climatici nel territorio della Nigeria e Angola.

Si è parlato di prossimità ambientale, nel terzo punto, arrivando al grave problema causato dal siderurgico di Arcelor Mittal, ex Ilva e delle discariche a cielo aperto.

Simona Fernandez, presidente dell’associazione Salam è rimasta piacevolmente colpita dall’interesse che gli studenti hanno dimostrato su questo tema e da questo incontro scaturirà un documento condiviso che verrà protocollato al sindaco di Martina Franca, alla Prefettura e alla Regione Puglia.

 

 

che