Worldwide Community Digital Book@library progetto a Massafra a carattere internazionale

A breve la città riceverà un regalo gradito. Saranno allestiti i lavori per la realizzazione di una Biblioteca di Comunità al piano terra dello storico palazzo “De Notaristefani".

1
449
Worldwide Community Digital Book@library progetto a Massafra a carattere internazionale
Fonte web: pagina fb

MASSAFRA – All’interno di un Palazzo storico di enorme importanza culturale, nascerà una biblioteca a carattere internazionale.

I giovani avranno l’opportunità di beneficiare di un servizio all’avanguardia che consentirà loro di essere al pari di altre città evolute. Il Sindaco Quarto assicura che il progetto si realizzerà a breve.

Si chiamerà Worldwide Community Digital Book@library a Massafra

il progetto che si inserisce nell’ambito del Programma Operativo Regionale 2014-2020, Asse VI – “Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali” – Azione 6.7 “Interventi per la valorizzazione e la fruizione del patrimonio culturale”.

Questa importante iniziativa è assegnataria di un finanziamento regionale ed è stata recepita dal Lions Club Massafra-Mottola “Le cripte” e da altre associazioni.

I locali che accoglieranno la biblioteca Comunitaria, si stanno predisponendo per ricevere gli utenti che ogni giorno beneficeranno di questi servizi.

Con questa interessante iniziativa culturale, prenderà vita, con il recupero e il risanamento, Palazzo De Notaristefani i cui locali al piano terra saranno messi a punto per la realizzazione di una biblioteca evoluta.

Ci auguriamo che un luogo di grande interesse storico culturale, diventerà un punto di riferimento di molti giovani e non, amanti della cultura e della conoscenza del territorio.

La Biblioteca evoluta sarà dotata dispositivi tecnologici avanzati e back office per l’accoglienza.

Si tratta di biblioteca a carattere internazionale, poiché sarà messa al servizio di tutti, indipendentemente dalla lingua parlata. Si prevede, infatti, la traduzione dei testi di interesse storico per consentire a tutti di poterli consultare.

Con questo progetto, è stato anche deciso il restauro di 820 antichi volumi che arrivano dalla Biblioteca del Convento dei Frati Cappuccini, di proprietà comunale.

 

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui