Autocertificazione: arriva il quarto modello

Con ulteriori aggiornamenti

0
265
autocertificazione
Riconoscimento editoriale: Pexels / Pixabay.com

ROMA – Il capo della polizia Franco Gabrielli ha annunciato il nuovo modello di autocertificazione, il quarto da quando è cominciata l’emergenza.

Infatti, su tutto il territorio nazionale sono più di 100mila le persone che sono state denunciate, più degli stessi contagiati. Il rispetto delle norme, però, come quella di stare a casa è una delle poche armi di difesa contro il virus.

Quindi nascono via via delle autocertificazioni sempre più stringenti. La quarta versione pubblicata questa mattina inserisce ulteriori disposizioni come la conoscenza delle limitazioni disposte dai provvedimenti regionali. Infatti, nel nuovo Dpcm del 22 marzo il Presidente del Consiglio aveva dato la possibilità alle Regioni di fare ulteriori limitazioni oltre a quelle governative.

Da qui, quindi, la modifica nell’autocertificazione come l’indicazione della Regione di partenza e della Regione di arrivo. In più, aumentano le situazioni di grave necessità riportate come esempio sull’autocertificazione.

Infatti tra le altre ci sono: “urgente assistenza congiunto a persone con disabilità, obblighi di affidamento di minore, denuncia di reati rientro dall’estero”. Si ricorda che una falsa dichiarazione sull’autocertificazione costituisce reato penale, così come non inserire il nominativo esatto o l’indirizzo reale. Clicca qui per scaricare il nuovo modello.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui