CIA Agricoltori: calo dei prezzi nel settore cerealico inaccettabile

CIA Agricoltori Italiani ha discusso sul calo dei prezzi del Grano duro. Bisogna istituire il prima possibile un nuovo CUN per maggiore trasparenza. 

grano duro cia puglia

PUGLIA – La CIA Agricoltori Italiani sottolinea come sia inaccettabile il calo dei prezzi nel settore cerealico. Da tempo gli operatori del settore aspettano l’istituzione di un nuovo CUN sul Grano duro. Solo con la Commissione Unica Nazionale sarà possibile garantire trasparenza e relazioni contrattuali tra operatori di mercato per una corretta definizione del prezzo. CIA Agricoltori, così, torna a sollecitare le istituzioni al fine di porre i continui rinvii e si possa contribuire a far chiarezza sui cali di listino delle borse merci che portano al ribasso delle quotazioni del grano duro.

Per la CIA è necessario superare i complessi e farraginosi processi per costituire il collegio dei Commissari e richiede che s’introduca una reale semplificazione nei meccanismi per la rappresentanza, ricorrendo a dei CAA di riferimento che siano scelti dagli agricoltori e che assicurino la giusta trasparenza. Le tendenze al ribasso sono ingiustificate e inadeguate. E nonostante le mobilitazioni da parte dei ceralicoltori non pone ancora fine alle lungaggini politiche. Bisogna accelerare il percorso per l’insediamento del CUN, bisogna rispettare il lavoro degli agricoltori che devono affrontare anche problemi come gelate e siccità che mettono le colture a dura prova.