TARANTO – E’ stato tratto in arresto un pregiudicato per maltrattamenti in famiglia, stalking, danneggiamento ed estorsione ai danni della ex convivente.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile del N.O.R. della Compagnia di Taranto sono stati allertati da una telefonata della donna che terrorizzata si era rifugiata a casa della madre, portando con sé i figli minori.

L’ex convivente l’aveva perseguitata e minacciata di morte, pretendendo anche una somma di danaro.

I militari accorsi al quartiere Paolo VI dove stavano accadendo i fatti, hanno sorpreso l’uomo mentre in preda a uno scatto d’ira, colpiva l’auto della donna con calci e pugni.
Alla vista dei carabinieri, il 29enne tentava la fuga, ma è stato prontamente bloccato e condotto in Caserma.

Dopo, le formalità di rito, su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Taranto, è stato condotto in carcere.