MASSAFRA – I maltrattamenti in famiglia sono andati avanti per lungo tempo e quando le figlie correvano in difesa della propria madre, venivano picchiate anche loro.

E’ finito l’incubo per una donna e per le loro figlie, grazie alla denuncia sporta nei confronti del congiunto. Così sono scattate le manette da parte dei Carabinieri di Massafra.

Il Giudice per le indagini preliminari, considerate le condotte violente del 49enne, che perduravano da lungo tempo, ha definito la posizione dell’uomo. Il gup dottoressa Vilma Gilli,  attraverso il rito abbreviato del 29 maggio scorso, ha condannato l’uomo a 3 anni e 4 mesi di reclusione.