50 cassonetti incendiati. Taranto il primo dell’anno vede il lato peggiore della città

Sprovveduti hanno dato alle fiamme dei cassonetti per un danno complessivo di circa 10 mila euro.

50 cassonetti incendiati. Taranto il primo dell'anno vede il lato peggiore della città
Fonte web: Foto di repertorio

TARANTO – Davvero uno strano modo per divertirsi alla fine dell’anno e mentre in molti brindavano nelle proprie case, c’era chi decideva di fare dei roghi in città, inquinando l’aria e causando ingenti danni.

Non è stato un gradito risveglio per la maggior parte dei cittadini della splendida città Dei Due Mari. Purtroppo, se da una parte vi è la gente che ama e rispetta la sua città, dall’altra c’è l’inciviltà di coloro che per divertimento intendono deturpare e danneggiare un bene comune.

Così gli operatori dell’AMIU si sono messi all’opera per restituire a chi lo merita la sua città. Si sono adoperati oltre 100 addetti per ripulire tutto.

L’amministrazione Comunale, prima dei festeggiamenti, aveva provveduto a rimuovere i cassonetti nei quartieri più a rischio, ma ciò non è bastato.

In tutto sono stati incendiati circa 50 cassonetti per un danno di 10mila euro a cui si aggiungono i costi per le risorse impiegate per la pulizia, coordinate dal dirigente tecnico Cosimo Natuzzi.
Le Forze dell’Ordine sono state presenti per chiudere il traffico nei tratti interessati.