52enne di Taranto minaccia di suicidarsi

Aggredisce i poliziotti che lo arrestano.

0
208

TARANTO – La Polizia è intervenuta in seguito alla richiesta di aiuto di una donna che aveva appena ricevuto una telefonata dall’ex marito che minacciava di spararsi.

Gli agenti della squadra volante hanno suonato ripetutamente il campanello dell’appartamento dove l’uomo vive, ma senza alcuna risposta. A questo punto, hanno fatto irruzione in casa, utilizzando le chiavi che la donna aveva in possesso.

L’uomo che si trovava in cucina e al buio, alla vista dei poliziotti, si è alzato e li ha aggrediti, fino a che gli agenti lo hanno portarlo alla calma.

L’appartamento è stato perquisito ed è stata rinvenuta la pistola che l’uomo aveva mostrato alla ex moglie nel corso della video chiamata, nella quale minacciava di compiere l’atto estremo.

Oltre alla pistola marca Beretta 84F calibro 9, sono stati trovati anche 50 cartucce dello stesso calibro e una sciabola.

Quanto ritrovato è stato posto sotto sequestro e il 52enne è stato accompagnato in Questura e denunciato in stato di libertà per resistenza e lesioni a Pubblico Ufficiale.