TARANTO – Si è trasformato in giallo, l’appuntamento a Picerno della partita del Taranto FC, quando nel corso dell’intervallo, alcuni calciatori sono stati costretti a ricorrere alle cure ospedaliere.

Favetta, Croce e Manzo sarebbero stati aggrediti alle spalle da uno steward che pare abbia utilizzato una cazzottiera.

Il Taranto ha presentato ricorso e il Direttore Generale jonico, Gino Montella ha dichiarato:

“Abbiamo presentato riserva scritta e ci muoveremo nei prossimi giorni per chiedere la vittoria a tavolino. I giocatori sono in osservazione, questo è Croce con una tumefazione all’occhio. Se è possibile colpire con una cazzottiera al collo… Questo non è calcio. L’arbitro ha visto tutto ma non ha capito subito, ha espulso Croce ma non aveva inteso bene. Quando ha poi visto le foto ha capito e si è dispiaciuto molto. A noi dispiace invece che questa partita debba avere strascichi extracalcistici, ma noi dobbiamo difendere il Taranto. Perché noi rispettiamo tutti quelli che vengono a giocare a Taranto, oggi purtroppo abbiamo vissuto momenti di delinquenza che niente hanno a che fare con il calcio.”

La decisione del Giudice Sportivo è stata:
“Reclamo respinto al Taranto e confermato il risultato del campo. Tre turni di squalifica a Croce, 2 a Triuzzi. Ma multa e porte chiuse per il Picerno”.