Home Notizie Cronaca Ragazza disabile violentata per 2 anni da otto autisti Amat

Ragazza disabile violentata per 2 anni da otto autisti Amat

Una ragazza ventenne disabile sarebbe stata violentata da otto autisti dei mezzi Amat, che ora sono indagati per violenza sessuale aggravata.

Denunce a chi parcheggia ostruendo passaggio bus Amat

TARANTO – Una ragazza disabile di 20 anni sarebbe stata violentata tra ottobre 2018 e aprile 2020 da ben otto conducenti dei mezzi pubblici Amat, i quali avrebbero approfittato della estrema vulnerabilità della giovane per abusare di lei e commettere violenza a sfondo sessuale. Sono pesantissime le accuse che gravano sulle teste di otto autisti dipendenti dell’azienda del trasporto pubblico di Taranto.

Otto conducenti Amat sotto inchiesta per violenza sessuale su disabile 20enne

Gli otto sono ora indagati per violenza sessuale con aggravante di aver agito su persona con limitazioni della libertà personale. Il fatto è reso ancora più grave perché il reato è stato commesso durante lo svolgimento di pubblico servizio. Gli otto dovranno rispondere delle accuse di violenza che si sarebbero consumate tra ottobre 2018 e aprile 2020, ovvero un anno e mezzo circa.

La nota Amat

Di seguito la nota dell’Amat: “I fatti rappresentati lasciano sgomenti, aggravati dal fatto che sarebbero stati posti in essere durante il servizio pubblico, che, invece, è esercitato quotidianamente dai tanti dipendenti che assicurano il massimo impegno con serietà e senso del dovere”. Pertanto “l’azienda ha appresso dalla stampa circa le gravissime condotte che vedrebbero coinvolti alcuni autisti. Amat Spa prenderà tutti i provvedimenti necessari alla propria tutela, continuando ad assicurare il regolare prosieguo delle proprie attività”.

Exit mobile version