Finisce in carcere 32enne di Taranto per detenzione illegale di materiale esplodente

L'uomo sottoposto a perquisizione domiciliare è stato trovato in possesso di circa 230 chili di materiale pirotecnico.

1
393
Finisce in carcere 32enne di Taranto per detenzione illegale di materiale esplodente
Fonte web: Wikimedia commons di SkeLeBon

TARANTO – I Carabinieri del nucleo Investigativo hanno arrestato un 32enne tarantino, per detenzione illegale di materiale esplodente.

L’uomo è stato colto in flagranza di reato in quanto teneva nascosti nel suo domicilio molti chili di botti tra candelotti, manufatti e batterie.

La perquisizione nell’abitazione da parte dei Carabinieri di Taranto ha dato esito positivo.

I carabinieri si Taranto sono intervenuti coadiuvati da un artificiere antisabotaggio della sezione Investigazioni Scientifiche.

In una stanza hanno rinvenuto ben 78 chili di materiale esplodente detenuto illegalmente.

Controlli estesi al negozio del sospettato.

I Carabinieri non si sono fermati qua, poiché l’uomo gestiva assieme ai familiari un negozio di generi alimentari e pertanto si è ritenuto utile controllare anche questo.

Anche in questa occasione, i militari hanno recuperato altri botti del peso di 150 chili nascosti nel deposito.

Tutto il materiale che è stato sequestrato avrebbe fruttato 10mila euro. Trattandosi di materiale pericoloso è stato affidato a una ditta autorizzata per essere distrutto.

L’uomo è stato arrestato.

1 commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui