MOTTOLA – E’ finito in manette giovane 32enne, arrestato in flagranza del reato di detenzione illegale di arma comune da sparo clandestina, dai Carabinieri della Stazione di Mottola.

I militari, nel corso di un mirato servizio, hanno deciso di eseguire una perquisizione domiciliare presso l’abitazione del sospettato.

Dopo varia ricerca, abilmente occultata, è stata rinvenuta una pistola a salve, cal. 8 marca Bruni mod. 96, modificata in cal.9×21 e 10 proiettili dello stesso calibro.

L’arma era perfettamente funzionante e pronta a fare fuoco. I Carabinieri l’hanno sequestrata per essere esaminata dagli esperti del R.I.S., per accertare se sia già stata utilizzata per precedenti reati.

Il giovane 32enne, ultimate le formalità di rito, è stato arrestato e, su disposizione del P.M. di turno, presso la Procura della Repubblica, tradotto presso il carcere del capoluogo jonico.