Arrestato 40enne di San Marzano di San Giuseppe. Ha preso a calci e pugni la convivente

L'uomo è stato arrestato nella flagranza di reato e accusato di maltrattamenti in famiglia, danneggiamento e atti persecutori.

0
366

SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE – E’ stato arrestato un 40enne pregiudicato. Dopo aver preso a calci e a pugni la propria convivente, l’ha lasciata in stato di incoscienza e si è recato nella sua casa causando dei danneggiamenti ad alcuni elettrodomestici.

I Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia di Taranto hanno arrestato l’uomo con l’accusa di atti persecutori e maltrattamenti nei confronti della convivente e danneggiamento.

Dopo una telefonata giunta al 112 da parte di alcuni cittadini, i militari si sono recati nel quartiere Borgo, dove una donna era stata violentemente aggredita dal proprio convivente.

L’uomo l’aveva presa a calci e a pugni fino a ridurla in stato di incoscienza, poi l’aveva lasciata in quelle condizioni e si era recato nell’abitazione della donna dove ha danneggiato alcuni elettrodomestici.

La vittima è stata trasportata dal personale del 118 presso l’ospedale SS Annunziata di Taranto, dove le è stato riscontrato un trauma cranico-facciale ed è stata dichiarata guaribile in 10 giorni.

Dalla visione delle telecamere di video sorveglianza, e raccolte le testimonianze assieme alla denuncia della vittima, i Carabinieri hanno rintracciato l’uomo, lo hanno arrestato e condotto nel carcere di Taranto.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui