TARANTO – In esecuzione di una misura cautelare, è stato tratto in arresto l’uomo che si è reso responsabile di maltrattamenti in famiglia e lesioni personali aggravate.

Il 44enne tarantino, incensurato, non aveva tenuto in considerazione alcuna il provvedimento del giudice che gli vietava l’avvicinamento alla casa familiare e si era reso responsabile di atteggiamenti persecutori nei confronti dell’ex convivente.

In un episodio, la donna era stata aggredita fisicamente dopo il suo rifiuto a ritornare assieme all’uomo.

I Carabinieri, accertate le violazioni dell’uomo, hanno chiesto all’Autorità Giudiziaria un inasprimento della misura a suo carico.

L’uomo è stato prelevato dai Carabinieri e condotto in caserma e da lì tratto in arresto e sottoposto ai domiciliari.