TARANTO – E’ stata scoperta l’attività illecita di un 33enne che assieme ad un complice 28enne di Melito (Napoli), è stato denunciato per estorsione e minacce ai danni di coloro che avevano risposto ad annunci su siti di incontri.

Il tarantino, già noto alle forze dell’ordine, è stato individuato e bloccato assieme al napoletano, in un hotel in territorio di Qualiano.

Dalle indagini è emerso che solo in un anno avevano truffato oltre 400 persone che avevano risposto agli annunci di incontri da loro pubblicati.

Dopo aver risposto, le vittime ricevevano delle richieste di danaro e a un loro rifiuto venivano minacciate. Dopo il pagamento, però, l’ipotetica interlocutrice spariva.

La scoperta dei carabinieri è avvenuta tramite i versamenti effettuati su alcune prepagate.

Nella camera d’albergo dove i due truffatori operavano, sono state rinvenute carte prepagate, schede telefoniche, danaro in contante e telefoni cellulari. E’ stato sequestrato anche un libretto postale.

Dopo le formalità di rito, i due truffatori sono stati arrestati.