Castellaneta. 14.000 piante di marijuana scoperte dalla guardia giudiziaria

E' stata individuata e sequestrata una delle più imponenti coltivazioni di marijuana mai rinvenute in Puglia. per un'estensione di 7000 metri quadrati.

0
436
Castellaneta. 14.000 piante di marijuana scoperte dalla guardia giudiziaria
fonte web: pixabay di chrisbeez

E’ stata sequestrata a Castellaneta un’imponente piantagione di marijuana che si estende per 7.000 metri quadrati e sono state arrestate 6 persone.

La Polizia Giudiziaria, ha svolto una mirata operazione in collaborazione con i finanzieri del Nucleo di Polizia Economico-Finanziaria di Bari. Coadiuvata anche dal Reparto Operativo Aeronavale del capoluogo pugliese, coordinati dai Comandi Provinciali di Bari e Taranto.

E’ stata individuata in agro di Castellaneta una delle più imponenti coltivazioni di marijuana mai rinvenute in Puglia e sono stati tratti in arresto 5 italiani e 1 marocchino.

Il terreno in questione è di proprietà di una nota azienda agricola e di allevamento di cavalli. La coltivazione di cui stiamo parlando è stata effettuata in maniera altamente professionale e con delle metodiche avanzate.

Le piante di marijuana superano il metro e si presentano con molte infiorescenze.

Con questi sistemi di coltivazione, il principio attivo, esaminato con le analisi di laboratorio si è rivelato molto elevato.

I lavoratori della piantagione colti sul fatto hanno tentato di fuggire, ma sono stati catturati. Si tratta di un castellanetano di 49 anni, tre calabresi rispettivamente di 47, 36 e 28 anni e un marocchino di 52 anni, irregolare.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui