Castellaneta. Rapina con sparatoria in una villa. Altri due arresti

L'assalto è avvenuto nell'azienda agricola di Castellaneta Marina nel mese di novembre e i carabinieri avevano arrestato immediatamente uno dei tre rapinatori.

Castellaneta. Rapina con sparatoria in una villa. Altri due arresti
foto di SkeLeBon

Dopo una serie di indagini, i Carabinieri della Compagnia di Castellaneta in  esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip del Tribunale di Taranto, Giuseppe Tommasino, hanno arrestato Elia Caputo, 45enne residente a Cassano Murge e Salvatore Perrone, 56enne di Brindisi, entrambi ritenuti responsabili di rapina, sequestro di persona, tentato omicidio e detenzione di arma da fuoco.

Le indagini sono state condotte dall’Aliquota investigativa della Compagnia di Castellaneta fin dal 29 novembre 2017, quando in una villa di Castellaneta, sede di una nota azienda agricola, i malviventi avevano messo a segno una rapina.

I carabinieri erano accorsi e ne era scaturito un conflitto a fuoco durante il quale era rimasto ferito un militare.

I due malviventi erano riusciti a fuggire, mentre un terzo venne arrestato immediatamente, con addosso il bottino di 29.100 euro. Si tratta di Pasquale Carparelli, 63enne di San Vito dei Normanni-Brindisi.