Controlli straordinari a Taranto dei Carabinieri di Martina

Ancora controlli straordinari a Taranto da parte dei Carabinieri

Taranto sparatoria contro concessionario

TARANTO – Si moltiplicano i controlli dei Carabinieri per avere sempre il controllo del territorio sia per quanto riguarda i crimini penali che le mancanze regolamentari dei vari esercizi pubblici e commerciali. Ancora una volta l’azione dei militari ha evitato il ripetersi di irregolarità e crimini.

Controlli dei Carabinieri a Taranto

“A Taranto la Compagnia Carabinieri di Martina Franca, ha predisposto un servizio straordinario di controllo del territorio a larghissimo raggio di attenzione. Durante l’attività, l’articolato dispositivo messo in campo, composto non solo dai reparti territoriali dell’Arma, ma anche dai reparti specializzati N.A.S. e N.I.L. di Taranto, ha denunciato in stato di libertà un 23enne e un 45enne, entrambi stranieri ma residenti a Martina Franca, in quanto il primo è stato sorpreso a non rispettare le prescrizioni imposte dalla misura di prevenzione della sorveglianza speciale di P.S. alla quale era sottoposto, mentre il secondo per aver esibito una patente falsa ai militari, durante un controllo alla circolazione stradale. Inoltre è stato segnalato un 41enne di Martina Franca quale assuntore di stupefacenti.”

Altre sanzioni agli esercizi commerciali

Poi “Nello stesso contesto operativo i Carabinieri del Nucleo Ispettorato del Lavoro e del N.A.S. hanno controllato un ristorante etnico e un bar e, dopo una prima necessaria verifica del possesso del green pass da parte dei titolari, dei dipendenti e degli avventori. A seguito degli accertamenti effettuai  il NAS ha contestato al titolare del ristorante etnico sanzioni amministrative per un totale di 4mila euro per la mancanza di regolamentazione delle procedure di autocontrollo relative all’abbattimento di temperatura del pesce crudo, con la contestuale chiusura dell’attività, mentre al titolare del bar hanno contestato una sanzione amministrativa dell’importo di 3mila euro per l’attivazione di un deposito di alimenti non autorizzato (assenza SCIA sanitaria).”

Controllato un ristorante etnico

Infine “Il N.I.L. hanno comminato al titolare del ristorante etnico sanzioni amministrative per 13.600 euro ammende per un importo complessivo di € 28.000,00, nonché adottato un provvedimento di sospensione cautelare dell’attività imprenditoriale per l’occupazione in nero di 3 lavoratori su un totale di 11 presenti al lavoro e per l’omessa formazione dei lavoratori. Nel corso del concomitante controllo alla circolazione stradale sono stati controllati 40 veicoli, 67 persone ed elevate 8 sanzioni al codice della strada. L’attività di controllo e verifica da parte dei militari del Comando Provinciale CC di Taranto proseguirà anche nei prossimi giorni, in occasione delle imminenti festività, soprattutto per la verifica del rispetto delle nuove disposizioni emanate per il contrasto alla diffusione del virus Covid.” Così si conclude la nota rilasciata dai Carabinieri alla stampa.

LEGGI ANCHE – Taranto: arrestato per violenze e molestie alla compagna