Covid-19: a Castellaneta denunciate sei persone

Da lunedì 16 a sabato 21 mar­zo, le donne e gli uomini della Polizia Locale di Castellaneta hanno effettuato, tramite po­sti di blocco e controlli mirati.

0
56
Polizia locale

CASTELLANETA – La Polizia Locale, guidata dal comandante Francesco Perro­ne, sta continuando nell’azione di verifica su tutto il territorio comunale delle disposizioni dei decreti governativi e delle ordi­nanza sindacali, per il contrasto alla diffusione del Covid-19. In particolare sono sospesi ul­teriormente l’accesso a parchi, giardini e spiagge. Anche l’ac­cesso al cimitero è limitato alle sole sepolture.

Sono state controllate ed identificate 140 persone, otto delle quali segna­late all’autorità giudiziaria per violazione del DPCM 11 marzo 2020, ai sensi dell’art. 650 del codice penale. Controllate an­che 253 attività commerciali.

I dati sui controlli sono tra­smessi quotidianamente alla Prefettura di Taranto e si som­mano a quelli elaborati dalle al­tre forze di polizia sul territorio comunale.

La popolazione di Castellane­ta sta rispettando le disposizio­ni del decreto #IoRestoaCasa – ha commentato il comandante Francesco Perrone – abbiamo registrato solo pochi casi che sono stati puntualmente identi­ficati e segnalati.

Si tratta soprattutto di residenti in altri comuni che non erano in possesso di comprovate motiva­zioni per trovarsi nel territorio comunale”.

Ha commentato il sindaco Gio­vanni Gugliotti: «La tolleranza è realmente zero a Castellaneta, in ballo vi è la salute pubblica.

Non c’è da scherzare ed è im­portante che il messaggio arri­vi diritto nei cuori e nelle teste delle persone, in particolare dei giovani.

Bisogna restare a casa. Per questo grande lavoro desidero ringraziare chi è impegnato in prima linea, come le donne e gli uomini della Polizia Locale, delle forze di polizia e, non da meno, dei volontari delle nostre associazioni di protezione civi­le.

A loro, va il ringraziamento di tutta la nostra comunità”.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui