Denunciata 22enne per indebita percezione del Reddito di Cittadinanza a San Marzano di San Giuseppe e titolare autolavaggio per lavoro nero

La giovane 22enne avrebbe dovuto comunicare all'INPS la variazione di reddito che avrebbe comportato la cessazione o la riduzione del Reddito di Cittadinanza.

0
208

SAN MARZANO DI SAN GIUSEPPE – E’ stata denunciata una 22enne per percezione del Reddito di Cittadinanza, nonostante il convivente svolgesse un’attività lavorativa presso un autolavaggio. Nel contempo è stato denunciato anche il titolare del suddetto autolavaggio per assunzione di dipendenti senza il rispetto contrattuale e delle norme di sicurezza sui posti di lavoro.

I controlli composti da una Task Force dei Carabinieri del Nucleo Investigativo del Reparto Operativo del Comando Provinciale di Taranto, del Comando Provinciale dell’Arma jonica e della Stazione di Montemesola e dal Nucleo Ispettorato del Lavoro CC di Taranto, hanno denunciato una donna per omessa comunicazione all’Ente erogatore di variazioni di reddito.

La giovane 22enne percepiva il Reddito di Cittadinanza, nonostante il compagno svolgesse attività lavorativa presso un’autofficina.

Avrebbe dovuto comunicare all’INPS la variazione reddituale che avrebbe comportayo una riduzione o la perdita del reddito di Cittadinanza.

Nel corso dei controlli effettuati nell’autofficina dove il convivente era occupato, è stato denunciato anche il titolare dell’attività artigianale, in quanto è risultato che il 35enne aveva occupato in nero due lavoratori, senza dispositivi di protezione e la prevista formazione in materia di sicurezza sul lavoro.

L’uomo è stato sanzionato per complessivi 57.335,00 euro e l’attività è stata sospesa per occupazione di manodopera in nero superiore ali limiti di legge.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui