Denunciata 27enne tarantina per resistenza e violenza a pubblico ufficiale

La donna in preda a una crisi di nervi, è stata assistita dai sanitari.

0
120

TARANTO – Nel corso di una furiosa lite, gli agenti di Polizia sono intervenuti e hanno trovato alcune persone che urlavano, tra cui una donna in evidente stato di agitazione.

Avendo trovato alcuni messaggi sul cellulare che facevano pensare a una relazione extraconiugale dell’uomo, la donna stava litigando violentemente con il compagno. Quando poi sono intervenuti i genitori della coppia, la situazione è degenerata.

Da quanto riferito dal compagno della donna, dopo che lui aveva deciso di porre fine al loro rapporto, la compagna l’aveva presa molto male.

Aveva fatto irruzione nel negozio di proprietà del padre del giovane e aveva inveito contro di lui, prendendolo persino a schiaffi.

Gli agenti intervenuti su luogo della lite hanno cercato di placare gli animi, ma la donna ha continuato a insultare il compagno e ha distrutto lo specchietto retrovisore della sua auto. Fermata dai poliziotti ha poi tentato di prenderli a pugni e a calci.

La donna è stata bloccata e affidata alle cure dei sanitari. È stata quindi denunciata per resistenza e violenza a pubblico ufficiale.