Depuratore di caseificio sequestrato in agro di Martina Franca

L’amministratore unico della società è indagato per il reato che prevede l'arresto da due mesi a due anni o l’ammenda da 1.500 a 10.000 euro.

0
468
Depuratore di caseificio sequestrato in agro di Martina Franca
Fonte web: pagina fb Carabinieri Forestali

MARTINA FRANCA – I carabinieri della forestale unitamente ai militari del Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale Agroalimentare e Forestale Carabinieri di Taranto, hanno eseguito un Decreto di Sequestro Preventivo.

Su delega del Tribunale di Taranto è stato sequestrato un depuratore aziendale privo di Autorizzazione Unica Ambientale.

Nel corso dei mesi scorsi sono state avviate delle indagini ed è emerso che fin dal 2013, in un caseificio sito in agro di Martina Franca, veniva adoperato un depuratore aziendale con autorizzazione scaduta.

Illecitamente venivano scaricate acque reflue industriali che gli esperti hanno stimato in circa 4.000.000 di litri.

L’amministratore unico della società è stato indagato.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui