GINOSA – E’ stato ritrovato il Doblò, mezzo con cui veniva trasportato un bambino disabile di 11 anni.

Il furgone per disabili utilizzato per il piccolo Daniele, era ormai divenuto indispensabile. Al suo interno vi erano anche gli attrezzi utili per farlo stare comodo.

Qualche balordo, nel mese di marzo aveva scelto di fare l’atto ignobile di rubarlo e da quel momento il padre aveva fatto un appello che ha fatto il giro del web.

Questa notizia ha toccato la sensibilità della gente, tanto che era stata organizzata una raccolta fondi e la Asl di Taranto aveva deciso di riacquistare tutto.

Il padre di Daniele sperava di toccare i cuori di coloro che avevano compiuto l’azione criminosa, senza pensare al grave danno arrecato. Rifare tutta la procedura per ottenere l’attrezzatura utile al piccolo disabile, avrebbe fatto perdere un sacco di tempo prezioso.

Senza di quella il bambino non poteva vivere e spostarlo sarebbe stato impossibile. Dentro il furgone  utilizzato per trasportarlo, vi era anche la sedia posturale, il passeggino-carrozzina e il seggiolino ideato per il trasporto dei disabili.

Per fortuna tutto si è risolto e il Doblò è stato ritrovato assieme al resto.