Domenico Bello scomparso da Mottola ritrovato senza vita

Gli inquirenti stanno valutando sia la pista del suicidio che quella dell'omicidio.

0
150

MOTTOLA – Dopo 10 giorni di ricerche a cui hanno partecipato anche molti volontari, purtroppo, le speranze si sono spente per i genitori del 32enne Domenico Bello.

Il corpo senza vita del giovane è stato ritrovato dal personale di “Blu Vigilanza di Mottola”, vicino la stazione di Palagiano-Mottola, con addosso gli stessi abiti di quando scomparve.

Gli agenti, mentre perlustravano un oliveto, hanno notato il corpo di un uomo che poi hanno ricondotto al giovane di Mottola, scomparso il 12 agosto scorso.

Precisamente, si trovava ai piedi di una scarpata, vicino a una vasca per il recupero delle acque meteoriche, poco distante dalla stazione ferroviaria “Palagiano-Mottola.

I genitori e la sorella hanno fatto il riconoscimento del corpo del proprio congiunto. Al giovane che apparentemente non mostrava alcun segno di ferite o di colluttazione, sarà eseguita l’autopsia da parte dell’istituto di medicina legale di Bari, che dovrà fare chiarezza sulla vicenda.

Nei pressi del corpo del giovane sono stati rinvenuti il cellulare, le chiavi della moto e stretti nel palmo di una mano i suoi occhiali da vista. Sono accorsi sul posto i carabinieri e la scientifica.  Domenico Bello lascia un figlio di 2 anni.