MANDURIA – Tratto in arresto il 46enne con precedenti penali che non essendosi rassegnato per la separazione dalla moglie, aveva assunto comportamenti persecutori nei confronti della donna, che abitava assieme ai loro figli a Manduria, sperando così di indurla a ritornare con lui.

I Carabinieri della Stazione di Sava, hanno arrestato l’uomo per il reato di atti persecutori, in esecuzione di un’Ordinanza di Custodia Cautelare agli arresti domiciliari, emessa dal G.I.P. del Tribunale di Taranto.

Inizialmente, in seguito alla denuncia della ex moglie, il Giudice aveva disposto il divieto di avvicinamento, ma dal momento che questo obbligo era stato continuamente disatteso, è stato revocato e sostituito con quella degli arresti domiciliari.