Donna di 100 anni, di Taranto, fa causa a Poste Italiane

Un'ex insegnante di Taranto che ha compiuto ben 100 anni, ha dovuto fare causa a Poste Italiane per avere quanto gli è dovuto per i buoni fruttiferi.

Donna di 100 anni, di Taranto, fa causa a Poste Italiane

TARANTO – All’interno di uno scrigno la donna originaria di Taranto, che ha compiuto da poco 100 anni, ha trovato due buoni fruttiferi da 5 milioni di lire l’uno risalenti al 1986. I due buoni erano stati stimati sul sito di Poste Italiane per un importo netto, con il pagamento delle ritenute fiscali pari a 78.333,80 euro, calcolando importi e rendimenti.

I giudici che si sono espressi in merito e anche l’Arbitrato Bancario Finanziario afferma però che l’importo dev’essere calcolato con i tassi del 1986, che erano al quanto elevati. Con questo calcolo la cifra dovuta da Poste Italiane alla signora è di 158.38,00 euro. 

Ora la donna che ha parlato con l’associazione di Giustitalia per recuperare l’importo per intero ha dovuto citare Poste Italiane, con un’udienza fissata per il 23 febbraio del 2022. Data l’età della signora, l’avvocato chiederà intanto il rilascio delle somme non contestate ossia dei 78 mila euro, al fine che ne possa beneficiare, sino a quando non verrà fatta l’udienza per la restante parte.