AVETRANA – Dramma familiare a Modena di due fratelli trasferiti dalla città natale; la donna versa in gravi condizioni all’ospedale e l’uomo si trova in carcere.

La notizia giunta ad Avetrana ha lasciato tutta la comunità sgomenta poiché la famiglia è nota per delle attività avviate di ristorazione e pesca a Torre Colimena.

La donna che ora versa in gravi condizioni presso l’ospedale Baggiovara di Modena, è stata accoltellata ripetutamente dal fratello con disturbi psichici.

I vicini di casa hanno chiamato l’intervento del 118 che ha soccorso la donna con ferite al petto e ad altre parti del corpo. Il fratello si è costituito.

Il fatto è accaduto ieri mattina, in via Bolognese dove abita la madre; la figlia di 36 anni si era recata in visita da lei, quando il fratello per cause sconosciute l’ha accoltellata una quindicina di volte al petto e al collo e alla gola.

Nonostante avesse tentato di sfuggire, il fratello in preda alla furia, l’ha raggiunta e colpita anche alla schiena.

La paziente si trova ricoverata nel reparto di terapia intensiva in gravissime condizioni. La famiglia, trasferita a Modena, era conosciuta ad Avetrana per diverse attività di ristorazione e pesca condotte dal capofamiglia a Torre Colimena.

Tempo addietro, un’altra tragedia li aveva travolti, quando il figlio minore di 27 anni era morto durante una battuta di pesca, a causa di un malore.