Frode fiscale a Ginosa: sequestrati 3 mln di euro dalla Guardia di Finanza

I militari della Guardia di Finanza di Castellaneta hanno sequestrato per frode fiscale beni mobiliari, immobiliari e liquidi ad un'azienda d'ortaggi e frutta all'ingrosso.

Frode fiscale a Ginosa

GINOSA – I militari della Guardia di Finanza di Castellaneta hanno eseguito per frode fiscale a Ginosa, un decreto di sequestro preventivo di beni immobili, mobili e liquidi per un valore di oltre 3 milioni di euro.

Nel mirino dei militari un’impresa agricola con sede a Ginosa che opera nel campo del commercio all’ingrosso di ortaggi e frutta. Il GIP di Taranto ha emesso il provvedimento dopo una verifica fiscale che ha accertato come la società abbia omesso di dichiarare al Fisco ricavi per un totale di 6 milioni e mezzo di euro, con evasione dell’IVA per oltre 1 milione e mezzo d’euro.

Nel corso delle indagini, i militari hanno individuato come l’azienda impiegasse un meccanismo fraudolento d’emissione e uso delle fatture anche per operazioni inesistenti e con schede false per documentare rifornimenti carburante mai avvenuti.

Dopo la denuncia del rappresentante legale aziendale per diversi reati in campo tributario è stato emesso anche un provvedimento al fine di sequestrare l’ammontare delle imposte che sono state evase.