Durante dei controlli presso degli esercizi commerciali, la Guardia di Finanza ha riscontrato delle irregolarità presso un negozio cinese. E’ stato trovato del materiale non conforme alla normativa sulla sicurezza e quindi pericolosa per il consumatore.
Sono stati sequestrati 65.000 prodotti.

Si tratta di articoli per la casa ed apparecchi elettrici di vario genere sprovvisti delle attestazioni obbligatorie a tutela della salute pubblica.

I prodotti erano privi delle indicazioni in lingua italiana, del marchio, della ragione sociale e della sede legale del produttore.
Il titolare dell’attività commerciale, di nazionalità cinese, è stato segnalato ai fini amministrativi per violazioni al Codice del Consumo.