Grottaglie. Arrestati zio e nipote per tentata estorsione e lesioni aggravate

Sono i responsabili dell'aggressione ai danni di un fruttivendolo al quale avevano tentato di estorcere del danaro.

0
411
Grottaglie. Arrestati zio e nipote per tentata estorsione e lesioni aggravate
fonte web: pixabay di cocoparisienne

Gli agenti del Commissariato di Grottaglie hanno eseguito un’ordinanza cautelare nei confronti di due pregiudicati grottagliesi.

Si tratta di D.G. di 47 anni e di suo nipote D.E. di 24 anni.

Sono ritenuti responsabili del reato di lesioni aggravate, tentata estorsione e porto di arma abusiva in luogo pubblico.

Nel mese di febbraio scorso, il 47enne aveva chiesto la somma di 500 euro, a titolo di estorsione, a un fruttivendolo del centro di Grottaglie. A un suo rifiuto, aveva chiamato il nipote e con il suo aiuto avevano picchiato brutalmente l’uomo con un grosso bastone.

Gli hanno provocato numerose contusioni, un trauma cranico e la frattura del quinto dito della mano destra.

Ora i delinquenti si trovano agli arresti domiciliari.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui