Grottaglie dice no a violenza e sfruttamento delle donne

Un progetto contro la violenza sulle donne a Grottaglie

grottaglie
grottaglie

GROTTAGLIE – Lo sfruttamento delle donne nei campi è un tema molto sentito in quel di Grottaglie. Infatti, il comune ha voluto ideare e sviluppare un progetto molto sentito e promosso da ActionAid come recita il comunicato diffuso.

Grottaglie contro la violenza

“È stato siglato nei giorni scorsi nell’aula consiliare del Comune di Grottaglie il patto di collaborazione per il progetto “BRIGHT – Building RIGHTS-based and Innovative Governance for EU mobile women project” promosso da ActionAid, che attiva con le lavoratrici agricole e le comunità locali un processo di co-programmazione delle politiche pubbliche dal basso, in cui l’innovazione del welfare è il cardine per riallineare le risposte frammentate che ad oggi incontrano le lavoratrici comunitarie nell’esercizio dei propri diritti di cittadinanza europea.
Il progetto BRIGHT promuove forme di mutualismo e solidarietà tese a migliorare le condizioni di vita delle donne impiegate in agricoltura nel Comune di Grottaglie, promuove la cultura della reciprocità e apre nuovi spazi di dialogo e collaborazione tra istituzioni e comunità locale, intervenendo sui fattori sociali ed economici di isolamento ed esposizione delle donne comunitarie, impegnate in agricoltura, alla violenza e allo sfruttamento, attraverso una rete europea articolata localmente come agente di contrasto alle condizioni di povertà e vulnerabilità sociale.”

Comune di Grottaglie in prima linea

Poi “Questa collaborazione è stata siglata da ActionAid International Italia con il Comune di Grottaglie, insieme allo Sportello Antiviolenza Sostegno Donna dell’Associazione Alzaia, Associazione Babele APS, FLAI-CGIL, Croce Rossa Italiana – Comitato di Grottaglie; resta ferma la possibilità di ampliare la collaborazione ad altre realtà del territorio.
“È un progetto importante per la nostra comunità, un supporto per le donne braccianti agricole italiane e comunitarie, che molto spesso restano isolate e prive di qualsiasi supporto nella vita quotidiana. Attraverso questo progetto le donne potranno contare su uno sportello apposito gestito dall’Associazione Babele, su percorsi di formazione in materia di primo soccorso a cura del personale della Croce Rossa, sull’informazione e sensibilizzazione in tema di violenza sulle donne, a cura dell’Associazione Alzaia e sul costante supporto degli operatori della FLAI-CGIL, con la supervisione dell’Assessorato alle Politiche sociali e di ActionAid International” – commenta la consigliera Alessandra Lacava, referente del progetto presso l’amministrazione comunale.
“Il progetto si inserisce pienamente nelle linee programmatiche dell’ assessorato al welfare di Grottaglie: nel percorso che si attuerà nei prossimi mesi, ogni assessorato sarà coinvolto nella Valutazione di Impatto di Genere, prevista nell’Agenda di Genere regionale, che prevede una serie di indicatori e azioni da perseguire per colmare il divario di genere persistente e determinare una reale parità di accesso delle donne ai diritti costituzionalmente garantiti del lavoro” – conclude l’Assessora alle politiche sociali, Marianna Annicchiarico.

LEGGI ANCHE – Taranto Grottaglie: ecco il Polo logistico di trasporto merci