Grottaglie: droga e munizioni trovate in un casolare

La Polizia di Stato ferma due uomini a Grottaglie

Grottaglie, munizioni e droga in un casolare
Grottaglie, munizioni e droga in un casolare

GROTTAGLIE – A Grottaglie la Polizia di stato ha individuato e fermato due persone per spaccio e detenzione di armi dopo la perlustrazione di un casolare che era il centro delle loro attività illecite. Infine gli agenti hanno rilasciato un comunicato.

Grottaglie: fermati due uomini dalla Polizia

“Il personale del Commissariato di Grottaglie ha tratto in arresto due persone di 58 e 28 anni presunti responsabili del reato di spaccio. Il 58enne è stato arrestato anche per detenzione illegale di munizioni per arma comune da sparo. Nel corso dei servizi di polizia giudiziaria finalizzati al contrasto del fenomeno di spaccio di sostanze stupefacenti, gli agenti del Commissariato si sono accorti della presenza di una vettura che si aggirava per le campagne in contrada “Nuni” a ridosso della strada vecchia Carosino – Grottaglie.”

“Il conducente – poi identificato nel 58enne – scendendo dalla macchina, ha sollevato una pietra e vi ha prelevato un involucro in plastica trasparente contenente una polvere bianca, poi risultata positiva al test della cocaina del peso di 10 grammi. Nelle tasche del giubbotto del 58enne, i poliziotti hanno rinvenuto un involucro di plastica trasparente contenente 5 pezzi di hashish del peso complessivo di 6 grammi.”

Trovato un bilancino

“All’interno dell’abitacolo del veicolo, è stato trovato anche un bilancino di precisione privo di marca ma funzionante. Atteso che il 58enne già nel mese di novembre era stato trovato in possesso di sostanze illecite in un casolare a lui in uso esclusivo in quella Contrada, il personale del Commissariato ha esteso la perquisizione anche a detto casolare.”

“Occultate in un muro di pietra che delimita il piazzale del casolare, sono state rinvenute all’interno di una busta di plastica, 27 cartucce a piombo spezzato inesplose, calibro 12, di varie marche e colori, in ottimo stato di conservazione, illegalmente detenute. Trasmessi gli atti al Pubblico Ministero per la successiva convalida, i due, uno dei quali senza fissa dimora, sono stati arrestati per furto aggravato ed associati alla Casa Circondariale di Taranto.” Questo il resoconto delle attività di controllo delle forze dell’ordine sul territorio.