TARANTO – I controlli che si sono concentrati nel capoluogo jonico al fine di prevenire e reprimere i reati contro il patrimonio, hanno permesso di portare alla luce dei contatori manomessi.

Si è trattato sia di abitazioni private che di esercizi pubblici che sono stati segnalati dai tecnici dell’Enel per i bassi consumi risultanti.

Sono state denunciate, in stato di libertà, alla Procura della Repubblica 5 persone in tutto  e 4 di loro erano sottoposti agli arresti domiciliari, per altri motivi che sono stati accusati per furto aggravato continuato.

Nei prossimi giorni le attività dei Carabinieri proseguiranno.