TARANTO – Si trova in isolamento in carcere la donna che ha consentito gli abusi sessuali sui quattro figli minori.

All’epoca dei fatti, i minori che hanno subito le violenze sessuali avevano meno di 10 anni e il più piccolo di appena 3 anni. 

Stessa sorte anche il convivente e un complice che sono stati trasferiti dalla direzione del penitenziario di Taranto alla sezione “precauzionali”.

Si è ritenuto giusto mettere in isolamento questi soggetti, viste le terribili accuse che rendono incompatibile i contatti con gli altri detenuti.

La donna si trova nella sezione femminile del penitenziario. I soggetti sono stati arrestati con accuse terribili.

Il Magistrato Giuseppe Tommasino che ha ordinato l’arresto, ha sottoposto la coppia ad interrogatorio, ma i due soggetti si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Pare che per anni abbiamo sottoposto a violenze sessuali i loro quattro figli, due femmine e due maschi. Gli abusi avvenivano in casa, in una cittadina della provincia jonica

Per fortuna ciò che è stato scoperto è venuto alla luce, grazie alle famiglie che avevano avuto in affidamento i bambini, i quali hanno raccontato le brutalità subite.

Senza distinzione tra maschi e femmine, subivano violenze dai due uomini, incitanti dalla mamma e per incutergli timore, indossavano maschere, mentre i piccoli piangevano e vomitavano.

Gli investigatori con le dovute cautele hanno raccolto le testimonianze dei bambini che avranno bisogno di tanto tempo per dimenticare gli orrori subiti.