TARANTO – Pregiudicato tarantino è stato tratto in arresto dai Carabinieri della Sezione Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Taranto, per lesioni personali aggravate e tentata estorsione aggravata.

L’uomo si è reso responsabile di un tentativo di estorsione nei confronti di 49enne al quale aveva subaffittato un’abitazione. Contemporaneamente si è reso responsabile anche di lesioni personali ai danni di un 42enne, amico della vittima che era intervenuto in suo aiuto ed è stato ferito con un’arma da taglio.

L’uomo ferito è stato soccorso e condotto presso il PS dell’ospedale SS Annunziata.

L’intervento dei Carabinieri era avvenuto la scorsa notte, dopo la segnalazione di un uomo che si trovava per strada e chiedeva aiuto perché era stato accoltellato. Il ferito ha riferito il nome dell’esecutore che è stato rintracciato nella sua abitazione e tratto in arresto.

Sulla scena dell’aggressione è stato rinvenuto un grosso coltello da cucina utilizzato per colpire.

Da quanto appreso dai carabinieri dalla voce dei responsabili, pare che i motivi siano scaturiti da un tentativo di estorcere al 49enne un ingiustificato aumento del canone di affitto.

Il 54enne al termine delle formalità di rito e su disposizione del P.M. di turno presso la Procura della Repubblica di Taranto, è stato tratto in arresto.