Lizzano: sequestro beni per mezzo milione di euro a un 58enne

I militari hanno eseguito un decreto di confisca nei confronti di un uomo accusato di associazione a delinquere e usura.

sequestro beni

LIZZANO – I militari appartenenti al Nucleo della Polizia Economica-Finanziaria hanno eseguito un sequestro beni con un decreto di confisca per un valore totale di oltre mezzo milione di euro (533 mila euro) nei confronti di un uomo di 58 anni di Lizzano, condannato per usura e associazione a delinquere.

Il decreto ha previsto il sequestro di parte del patrimonio dopo le investigazioni a titolo economico e patrimoniale svolte da parte dei militari nei confronti dell’uomo e dei suoi familiari, tutti di Lizzano. Le indagini hanno permesso di accertare una sproporzione importante tra i redditi dichiarati e i beni a loro ricondotti. 

Con la costruzione dei flussi finanziari è stato così possibile individuare disponibilità per oltre mezzo milione di euro su un conto corrente intestato alla moglie. Secondo gli inquirenti, la somma derivava dallo svincolo di polizze originate dall’attività di usura seguita dal coniuge.