Manduria. Alunni al freddo con gli impianti di riscaldamento guasti

Sono rimasti al freddo 250 alunni tra elementari e medie della scuola di Manduria. Non è piacevole pensare che così tanti bambini hanno dovuto subire queste temperature rigide.

Manduria

Con il freddo di questi giorni, non si può fare a meno dei riscaldamenti, ma non ne hanno potuto usufruire gli alunni della materna e della scuola primaria dell’istituto Don Bosco.

Nonostante il rifornimento di gasolio effettuato la settimana scorsa, l’impianto non è ripartito. La conseguenza è stata che gli alunni della scuola di Manduria sono rimasti al freddo.
La notizia è trapelata solo per caso, grazie all’intervento di un genitore che ha espresso a gran voce il suo disappunto.

La situazione della scuola senza riscaldamenti funzionanti è perdurata per giorni ed è stata tenuta nascosta da tutti, dirigenza scolastica, uffici comunali da cui dipende la manutenzione degli impianti e l’approvvigionamento del carburante.

Il Presidente del Consiglio d’Istituto, Giuseppe De Sario, avrebbe dovuto garantire il servizio, ma soprattutto doveva tenere informate le famiglie, permettendo così ai bambini di rimanere a casa.

Ci auguriamo che il problema sia stato risolto perché il freddo durerà ancora. Speriamo che non si ripeta più un disservizio di tale importanza.