Manduria: automobilista picchiato perché non voleva pagare 2 mila euro

Dopo un incidente stradale, tra Sava e Manduria uno degli automobilisti coinvolti è stato picchiato perché non voleva pagare 2 mila euro.

0
77
Carabiniere causa incidente mortale sulla statale per Brindisi

MANDURIA – Dopo un incidente stradale, una delle auto coinvolte aveva bisogno di una semplice lucidatura, dato i danni lievi subiti alla carrozzeria. L’uomo che avrebbe dovuto ripagare un danno semplice, da poche centinaia di euro però è stato picchiato dalla controparte, in quanto volevano un risarcimento pari a 2 mila euro. 

L’episodio è successo in un distributore sito tra Sava e Manduria, dove l’uomo giunto all’appuntamento per pagare la lucidatura dell’auto è stato minacciato e picchiato dai due dato il suo rifiuto nel pagare una cifra molto più alta rispetto a quella prevista per il danno subito.

Dopo essere stato picchiato, l’uomo si è rifugiato, invano, in un bar vicino e ha contattato il commissariato di Manduria. Nel frattempo i due si erano impossessati delle chiavi della macchina del 31enne percosso, al fine di rubargli la carta di circolazione, il bancomat e il cellulare per costringerlo a prelevare il denaro richiesto. 

Intervenuti i carabinieri, i due, Luciano Scarcia di 35 anni e Cosimo Camardi di 39 anni, residenti a Taranto sono stati arrestati e accusati di tentata estorsione e di lesioni personali.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui