Sospetto di scambio di voti dell’assessore allo Sviluppo economico della Regione Puglia, Michele Mazzarano (Pd) e così rassegna le sue dimissioni.

Tutto è accaduto in seguito a un servizio trasmesso da Striscia la Notizia, in cui un testimone lo accusa di avergli promesso di assumere i suoi due figli in cambio della concessione gratuita di un locale per la campagna elettorale delle regionali del 2015.

Il filmato è andato in onda mercoledì 21 marzo 2018. C’è l’uomo che accusa Mazzarano e ripercorre i termini dell’accordo. L’uomo, la cui identità non viene mostrata, afferma che il politico tarantino avrebbe trovato un’occupazione per uno solo dei due figli. Così lui decide di chiedere la restituzione dei soldi versati per fittare il locale con una lettera del suo avvocato.

Mazzarano ha visto il servizio e ha deciso di denunciare l’uomo che lo perseguita da tre anni.