La Dia di Lecce ha confiscato diversi beni mobili e immobili situati nel Comune di Manduria.

Inoltre, saldi attivi di conti correnti bancari e postali nei confronti di Pietro Tondo, un pluri pregiudicato di Manduria.

Il provvedimento è stato emesso dalla II Sezione Penale del Tribunale di Taranto su richiesta del Direttore della Dia.

Sono diversi i beni confiscati a seguito di condanne per mafia e droga.

Si tratta, infatti di 3 terreni, 3 fabbricati, 1 autovettura e 5 saldi attivi di rapporti bancari e postali per il valore complessivo di 150mila euro.

Avrà diverse condanne da scontare. Da quella per associazione di tipo mafioso, all’ associazione finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti. Dall’associazione per delinquere finalizzata al contrabbando di tabacchi lavorati esteri al furto e detenzione illegale di armi e munizioni.

Il pregiudicato è stato sottoposto dal Tribunale di Taranto alla misura di prevenzione personale della sorveglianza speciale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui