Martina Franca: sequestro beni da 4 milioni di euro ad ambulante

L'uomo di Martina Franca è stato accusato di essere a capo di un'associazione a delinquere attiva nello spaccio di cocaina a livello nazionale.

sequestro beni

MARTINA FRANCA – Il nucleo operativo della Questura di Taranto e la Direzione Investigativa Antimafia hanno proceduto al sequestro beni per 4 milioni di euro nei confronti di un 53enne di Martina Franca. 

L’uomo, un venditore ambulante della zona, è stato accusato d’essere a capo di un’associazione a delinquere che si occupava del traffico di cocaina su tutto il territorio nazionale.

L’operazione coordinata dalla Direzione Antimafia di Lecce, che ha permesso il sequestro dei beni, è stata denominata “Mercante in Fiera” in riferimento all’attività d’ambulante del 56enne, utilizzata come copertura per le attività illecite.

Tra i beni sequestrati ci sono: sei immobili di pregio, due immobili con piscina a Martina Franca e Torre Canne, un ristorante rinomato a Taranto, due terreni, diversi veicoli di lusso e d’epoca, un’imbarcazione da diporto.