Home Notizie Cronaca Maruggio: 38enne confessa l’omicidio dello zio agli inquirenti

Maruggio: 38enne confessa l’omicidio dello zio agli inquirenti

Il 38enne ha confessato l'omicidio. 20 giorni fa avrebbe colpito lo zio con un coltello, causandogli ferite mortali al collo, al torace e all'addome.

In manette responsabile tentato omicidio a San Giorgio Jonico

MARUGGIO – Dopo 20 giorni dal ritrovamento del cadavere, il 38enne di Maruggio ha confessato l’omicidio dello zio agli inquirenti.

L’uomo disoccupato ha dichiarato di essere stato lui a pugnalare lo zio di 84 anni, al collo, torace e addome, nella notte tra il 1 e il 2 febbraio durante il furto a casa del pensionato a Maruggio.

Il 38enne oltre ad aver confessato l’omicidio ha indicato agli inquirenti anche il posto dove ha abbandonato l’arma utilizzata per compiere il delitto, e quello della refurtiva degli oggetti rubati da casa del pensionato.

Gli inquirenti avevano arrestato il nipote poche ore dopo l’omicidio, ma fino ad ora, nonostante gli elementi raccolti e le testimonianze dei vicini non aveva mai confessato direttamente il suo coinvolgimento.

Exit mobile version