Massafra: muore avvelenato il cane Giotto. I cittadini chiedono giustizia

Antonello Quero attivista dell'associazione Massafra Unita&Solidale, insieme ai cittadini indignati, chiede aiuto per trovare il responsabile della morte di Giotto.

Massafra: muore avvelenato il cane Giotto

MASSAFRA – Muore avvelenato il cane Giotto, un cane di quartiere che da tre anni viveva a Massafra, coccolato dai bambini e cittadini che lo conoscevano.

Trovato agonizzante il pomeriggio di venerdì 15 gennaio e soccorso dall’associazione Massafra Unita&Solidale, è stato verificato come il cane avesse ingerito del lumachicida che lo ha portato alla morte nonostante il trasporto immediato allo studio veterinario.

Appena diffusa la notizia, racconta Antonello Quero attivista dell’associazione e soccorritore di Giotto insieme a Mary Bello, sono state decine le persone che hanno mostrato solidarietà nei confronti di Giotto.

Sono tante le persone che ricordano il cane vagare tra le strade e i bar dove veniva coccolato e viziato con carezze e cibo.

Il cane vivace e bellissimo era dolce con i bambini, e tante famiglie lasciavano i bambini giocare con lui. Dopo aver accertato l’avvelenamento sono davvero in molti coloro che chiedono giustizia e desiderano rintracciare il colpevole di quest’atto meschino.

Ecco perché i responsabili dell’associazione invitano chiunque abbia visto ciò che è successo a segnalarlo.